SEGRETARIATO
                 ATTIVITA'
           ECUMENICHE

saenazionale@gmail.com

                        
ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICI PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO                  

 

 

 


Care socie, cari soci,
questa mia lettera non vi fornirà un articolato resoconto dei contenuti dell'ultima sessione di formazione ecumenica «So essere nell'indigenza, so essere nell'abbondanza» (Fil 4,12). Le Chiese di fronte alla ricchezza, alla povertà e ai beni della terra. Una ricerca ecumenica (I)», Domus Pacis Santa Maria degli Angeli 29 luglio- 4 agosto 2018. Per assimilare tutti gli apporti, gli stimoli, le valutazioni ci vorrà tempo e forse sarà indispensabile l'apporto degli Atti. Mi limito ad affermare che i pareri raccolti dai partecipanti e dai relatori, parecchi dei quali alla loro prima esperienza, sono stati largamente positivi. Non sono mancate fragilità, soprattutto su punti noti, a cominciare dalla difficoltà di allargare la base delle persone giovani. Per quanto, come accennavo, i tempi di assimilazione siano dilatati, urge però pensare già alla sessione del 2019 strettamente collegata a quella appena conclusa. A settembre ci metteremo al lavoro con l'aiuto del Comitato esperti e con quello di ciascuno di voi, vi invito perciò a farci giungere i vostri suggerimenti. Grazie.
    Un aspetto positivo della sessione è l'eco da esso avuta sia sulla stampa sia in radio. Cercheremo, attraverso il nostro sito, di fornirvi, a suo tempo, l'elenco il più possibile completo. Per ora rimando al sito per la pagina dell'«Osservatore romano» del 30 luglio nella quale è stata riportata, quasi integralmente, la mia relazione di apertura. Ricordo che sul sito sono state pubblicate anche le due mozioni approvate dai partecipanti alla sessione.
Nell'assemblea dei soci svoltasi nel corso della sessione è stato eletto come revisore dei conti della nostra associazione il dr. Paolo Golia che ringrazio per la sua disponibilità. Abbiamo così portato a termine un altro adempimento statutario.
    Ora vi comunico alcuni dei nostri prossimi appuntamenti; non tutti potranno partecipare ma è opportuno che tutti li conoscano.
    La cara Adele Salzano di Venezia ha nominato il SAE suo erede. Le siamo profondamente riconoscenti. Come prima iniziativa in memoria sua e della sorella Teresa, instancabili promotrici del dialogo ebraico-cristiano e dell'ecumenismo, il SAE ha dato un contributo per la pubblicazione presso la casa editrice Zikkaron (legata alla Piccola Famiglia dell'Annunziata fondata da Giuseppe Dossetti) di tre volumetti scritti da p. David Neuhaus (a lungo vicario del patriarcato latino di Gerusalemme per i cattolici di lingua ebraica): Dialogo a Gerusalemme, Vi scrivo dalla Terra Santa, Riflessioni bibliche. Avremo modo di incontrare e ascoltare l'autore in occasione di una sua prossima venuta in Italia.
Padova  mercoledì 12 settembre, ore 18,  Casa Pio X, via Vescovado 29
P. David Neuhaus SJ parlerà  su La Terra d'Israele e il dialogo ebraico-cristiano,
Introduce Piero Stefani .
L'incontro verrà riproposto a Venezia giovedì 13 settembre, ore 17, Chiesa luterana, Campo Santi Apostoli.

Bologna mercoledì, 19 settembre ore 17 sala riunioni dell'Azione Cattolica, via del Monte 5 (terzo piano) Un orizzonte teologico in evoluzione Interventi di: Fulvio Ferrario (Facoltà Valdese di Teologia, Roma), Vito Mancuso (teologo, Bologna), Carlo Molari. Introduce e modera Paola Cavallari (responsabile del gruppo SAE di Bologna). L'incontro è stato organizzato per celebrare il novantesimo compleanno del nostro carissimo don Carlo. Sul sito del SAE trovate la locandina dell'incontro che vi prego di diffondere. Grazie.

   Infine ricordo ai responsabili dei gruppi locali che il prossimo CGL è stato indetto a Roma presso la Casa Maria Immacolata via Ezio 28 dalla mattina di sabato 27 ottobre al pranzo di domenica 28 (con la possibilità di pernottare la sera di venerdì); a breve vi giungerà regolare convocazione.

Auguro a tutti i gruppi e a ciascuno di voi una buona ripresa del lavoro per il 2018-2019. Vi confermo di essere sempre lieto di incontrare i singoli gruppi locali.

Un fraterno saluto.     Piero