SEGRETARIATO
                 ATTIVITA'
           ECUMENICHE    

saenazionale@gmail.com

                        
ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICHE E LAICI PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO                  

 

 

 


Dichiarazione sulla giustificazione – Nuova traduzione

Nel giorno in cui cattolici e luterani ricordano il 500° anniversario della scomunica di Martin Lutero (3 gennaio), il Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani e la Federazione luterana mondiale (FLM) ribadiscono la loro ferma intenzione di proseguire insieme il cammino dal conflitto alla comunione pubblicando una nuova traduzione della Dichiarazione congiunta sulla dottrina della giustificazione. Inizia quest’anno un decennio di commemorazioni di eventi storici che culminerà con il 500° anniversario della Confessione di Augusta nel 2030.

Bielorussia – Muore Filarete (ex) di Minsk

Il 12 gennaio si spegne a causa del COVID-19, all’età di 85 anni, Filarete Vakhromeyev, già metropolita di Minsk. Nato a Mosca il 21 marzo 1935, fu a capo della Chiesa ortodossa russa in Bielorussia dal 1978 al 2013, dopo essere stato arcivescovo dell’Europa centrale dal 1973. Dal 1981 al 1989 diresse il Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, ricoprendo una delle più alte cariche all’interno della Chiesa ortodossa russa, tanto che fu nella terna dei candidati per succedere al patriarca Alessio, ritirandosi poi per far convergere i voti dei suoi sostenitori su Cirillo. Come capitava spesso per i vertici del clero ortodosso di quel periodo era annoverato tra i collaboratori del KGB. È stato una delle figure più carismatiche dell’ortodossia russa del Novecento, molto amato dai suoi fedeli ma in ottimi rapporti anche con cattolici e protestanti, ebrei e musulmani.

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani – Lettera ecumenica

In vista della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (18-25 gennaio 2021), il 14 gennaio mons. Ambrogio Spreafico, presidente della Commissione CEI per l’ecumenismo e il dialogo, mons. Polykarpos Stavropoulos, nuovo metropolita della Sacra arcidiocesi ortodossa d’Italia (vedi sotto), e il pastore Luca Maria Negro, presidente della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia, inviano alle Chiese italiane una lettera ecumenica intitolata Viviamo e celebriamo la nostra unità nella preghiera comune. Imperniata sul difficile passaggio che il paese sta vivendo, alle prese con la crisi pandemica e quanto ne consegue, la lettera osserva che «le nostre Chiese e comunità hanno trovato unità in quella carità, che è la più grande delle virtù e che, unica, rimarrà come sigillo della nostra comunione fondata nel Signore Gesù».

Patriarcato Ecumenico – Nuovo metropolita ortodosso per l’Italia

Nella riunione che si tiene dal 12 al 14 gennaio a Istanbul, il Santo Sinodo del Patriarcato Ecumenico nomina come nuovo vescovo della Sacra arcidiocesi ortodossa d’Italia Polycarpos (Stavropoulos), sinora metropolita per la penisola iberica. Polycarpos, 58 anni, succede al metropolita Gennadios (Tsambikos Zervos), morto il 16 ottobre all’età di 83 anni. Ha studiato presso il Pontificio istituto orientale a Roma ed è stato fino al 2007 rettore della chiesa ortodossa di San Giorgio dei Greci a Venezia, cattedrale della metropoli ortodossa per l’Italia, di cui è stato vicario generale dal 1992 al 2007. Anno in cui è stato nominato metropolita per la Spagna e il Portogallo. Alla riunione del Santo Sinodo di Costantinopoli, presieduta dal patriarca Bartolomeo I, Malta è stata separata dalla metropoli italiana, ed è stato istituito per la Repubblica maltese un apposito esarcato. Successore di Polycarpos per la Spagna e il Portogallo è nominato l’archimandrita Vissarion Komzias, che viene ordinato vescovo il 25 gennaio dal patriarca ecumenico Bartolomeo I.

Santa Sede – CEC

Si svolge on-line dal 19 al 20 gennaio, durante la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, l’incontro annuale tra il Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso e l’Ufficio per il dialogo e la collaborazione interreligiosa del Consiglio ecumenico delle Chiese (CEC). Tema di confronto è come intensificare la solidarietà ecumenica e interreligiosa durante il periodo della pandemia attraverso l’attuazione del documento La solidarietà interreligiosa al servizio di un mondo sofferente. Un appello alla riflessione e all’azione dei cristiani durante la pandemia di COVID-19 e oltre, pubblicato nello scorso agosto e pensato per supportare i rappresentanti di tutte le religioni nella risposta alla crisi pandemica.

Ospitalità eucaristica – Risposta dei teologi tedeschi alla Santa Sede

Continua la diversità di vedute tra il Gruppo di lavoro ecumenico dei teologi evangelici e cattolici e la Santa Sede sull’ospitalità reciproca alla celebrazione della Cena del Signore / eucaristia, su cui il Gruppo di lavoro aveva pubblicato nel 2019 un documento intitolato Insieme alla tavola del Signore. Il 23 gennaio il Gruppo di lavoro pubblica una dichiarazione, in risposta alle osservazioni inviate dalla Congregazione per la dottrina della fede ai vescovi tedeschi, in cui insiste sul fatto che i credenti sono autorizzati a partecipare alle celebrazioni delle altre denominazioni sulla base di una decisione di coscienza. Inoltre individua delle «carenze teologiche» nelle osservazioni di Roma. La Conferenza episcopale cattolica ha recepito favorevolmente il documento del Gruppo di lavoro, che per parte cattolica è presieduto dal presidente dei vescovi tedeschi, mentre gli organizzatori sia evangelici sia cattolici del III Kirchentag (Congresso ecclesiale) ecumenico, previsto per la prossima primavera, vogliono mantenere aperta questa possibilità.

Brasile – Le Chiese per l’impeachment di Bolsonaro

379 leader religiosi appartenenti a diverse confessioni cristiane, organizzazioni e movimenti il 26 gennaio presentano alla Camera dei deputati brasiliana una richiesta di impeachment contro il presidente della Repubblica Jair Bolsonaro, per la gestione della pandemia di COVID-19. Tra i firmatari ci sono vescovi e rappresentanti della Chiesa cattolica, evangelici, anglicani, battisti, luterani, metodisti e membri di altre confessioni.

Daniela Sala