SEGRETARIATO
                 ATTIVITA'
           ECUMENICHE

saenazionale@gmail.com

                        
ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICHE E LAICI PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO                  

 

 

 


16 aprile 2016

Papa Francesco, il Patriarca Ecumenico Bartolomeo I e l’Arcivescovo di Atene e di tutta la Grecia Hieronymos II hanno visitato insieme il Moria refugee camp, di Lesbo oggi, 16 aprile 2016.

Un gesto di solidarietà e un forte segno ecumenico.

Nella dichiarazione congiunta, un appello lanciato alla comunità internazionale perché affronti con coraggio la «colossale crisi umanitaria», hanno scritto, tra l’altro:

« Da parte nostra, in obbedienza alla volontà di nostro Signore Gesù Cristo, decidiamo con fermezza e in modo accorato di intensificare i nostri sforzi per promuovere la piena unità di tutti i cristiani. Riaffermiamo con convinzione che «riconciliazione [per i cristiani] significa promuovere la giustizia sociale all’interno di un popolo e tra tutti i popoli […]. Vogliamo contribuire insieme affinché venga concessa un’accoglienza umana e dignitosa a donne e uomini migranti, ai profughi e a chi cerca asilo in Europa»  (Charta Oecumenica, 2001). Difendendo i diritti umani fondamentali dei rifugiati, di coloro che cercano asilo, dei migranti e di molte persone che vivono ai margini nelle nostre società, intendiamo compiere la missione di servizio delle Chiese nel mondo».

La Dichiarazione congiunta

Corone in mare per ricordare i morti