SEGRETARIATO
                 ATTIVITA'
           ECUMENICHE

saenazionale@gmail.com

                        
ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICI PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO                  

 

 

 


Il Centro Culturale Palazzo Cavagnis, il Consiglio Locale delle Chiese Cristiane di Venezia, il SAE gruppo di Venezia,
insieme a Associazione Protestante Cinema “Roberto Sbaffi”
 
in occasione della 73^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica
invitano alla visione del film
 
Uomini di Dio
(Des hommes et des Dieux)
 
di Xavier Beauvois (Francia 2010, 122’)
 
Mercoledì 7 settembre 2016 - ore 16.30
Casa del Cinema, Palazzo Mocenigo
San Stae, San Polo, 1990 - Venezia

1996. In un periodo confuso per l’Algeria, una comunità di monaci benedettini opera in un piccolo monastero a favore della popolazione locale. Il rispetto reciproco tra loro - che prestano anche assistenza medica - e la popolazione locale di fede musulmana è palpabile. Fino a quando arriva anche lì il conflitto tra governo e fondamentalisti islamici. Un episodio che finisce tragicamente, eppure il regista Xavier Beauvois, premiato a Cannes nel 2010 con il Gran premio della giuria, ricostruisce questa vicenda in modo asciutto, riuscendo a dare la complessità della situazione, e a comunicare le riflessioni e le scelte che i protagonisti compiono. Oggi, in un mondo impaurito dal terrorismo ma anche da una informazione polemica che assimila ad esso l’intero Islàm, proviamo a rivedere un film che mostra come uomini di fedi diverse possano incontrarsi, conoscersi e rispettarsi a vicenda. Nonostante tutto.< /p> 

IN ALLEGATO LA LOCANDINA DELL'EVENTO

Intervengono dopo il film:
 
Amin Mohamed Al Ahdab, presidente Comunità Islamica di Venezia e Provincia
don Nandino Capovilla, parroco SS. Risurrezione Marghera
Gianna Urizio, presidente Ass. Protestante Cinema “Roberto Sbaffi”
coordina Alberto Bragaglia presidente del Centro Culturale Protestante Palazzo Cavagnis
saluto di benvenuto di Roberto Ellero, direttore della Casa del Cinema
e di Caterina Griffante, pastora Chiesa valdese e metodista di Venezia

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti