Lund e Malmö

  • Al vescovo luterano Munib Younan il Premio Niwano per la pace

             

    22 febbraio 2017

    ll XXXIV Premio Niwano  per la pace verrà assegnato a Munib Younan, vescovo della Chiesa evangelica luterana in Giordania e Terra Santa (ELCJHL), nonché presidente della Federazione luterana mondiale. La notizia è giunta ieri al vescovo Younan, mentre partecipava a Firenze al colloquio internazionale “Rileggere la Riforma” . Nelle motivazioni del Premio viene riconosciuta a Younan “perseveranza e compassione nell’incoraggiare il dialogo tra gruppi interreligiosi in Terra Santa".

  • Continuare insieme il cammino verso l’unità

     

    Il vescovo Bedford-Strohm dona a papa Francesco una Bibbia di Lutero 2017

    07 febbraio 2017

    Una delegazione della Chiesa evangelica tedesca, guidata dal vescovo presidente Heinrich Bedford-Strohm e acconpagnata dal cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca, ha incontrato papa Francesco lunedì mattina 6 febbraio.

  • Dal conflitto alla comunione – Insieme nella speranza

     

    1 novembre 2016

     Il 31 ottobre i protestanti celebrano la festa della Riforma, il cui inizio si fa risalire al gesto compiuto da Lutero di affiggere le 95 Tesi sul portone della chiesa del castello a Wittemberg il 31 ottobre 1517.

    Ieri è stato un 31 ottobre speciale: si è aperto a Lund, Svezia, l’anno commemorativo del cinquecentenario della Riforma, che si concluderà il 31 ottobre 2017.

  • Delegazione ecumenica finlandese dal papa in Vaticano

     

    La visita, quest'anno cinquecentenario della Riforma , è stata occasione per riflettere sul cammino verso l'unità

    27 gennaio 2017

    Il 19 gennaio scorso si è rinnovata la trentennale tradizione della visita di una delegazione ecumenica finlandese dal papa. L’occasione è data dalla ricorrenza della memoria di Sant’Enrico, evangelizzatore  e primo vescovo cristiano della Finlandia. Egli venne nel paese per evangelizzarlo, ma nel 1156 fu crudelmente ucciso dai contadini. Le chiese cristiane del paese pertanto hanno deciso di ricordarlo come simbolo di riconciliazione, impegno ad accogliere lo straniero, e a vivere in amicizia con chi ha una fede o appartiene a una chiesa diversa dalla propria. Quest’anno la delegazione era guidata dal vescovo luterano di Turku, Kaarlo Kalliala.

  • Il cammino ecumenico dopo Lund

     

    12 novembre 2016

    Memoria, Parola, testimonianza

    Si è giocata attorno ad alcune parole chiave, ideali punti cardinali per il futuro del dialogo, la visita del Papa a Lund. Un viaggio storico che segna, per parafrasare il pastore Martin Junge segretario generale della Federazione luterana mondiale, «l’impossibile che si realizza». Mai infatti un vescovo di Roma aveva partecipato alla commemorazione dell’evento che 499 anni fa fratturò il cristianesimo occidentale. Né alcun altro prima di Francesco aveva voluto spendersi così clamorosamente in prima persona, a rischio di alimentare le rimostranze di quella minoritaria ma battagliera parte del mondo cattolico che lo contesta.

  • Testimoniare insieme

     

    2 novenbre 2016

    Le celebrazioni del 31 ottobre di apertura dell’anno cinquecentenario della Riforma , dopo la preghiera comune nella cattedrale di Lund, sono continuate nella Malmö Arena, caratterizzate dalla presa di coscienza della responsabilità dei cristiani di dare testimonianza all’Evangelo insieme.