8 ottobre 2015

In Germania una tappa con Olav Fykse Tveit (CEC) e Heinrich Bedford-Strohm (EKD)

Una quarantina di leader cristiani si incontreranno a Lengerich, vicino Münster in Germania, per segnare insieme una tappa del “pellegrinaggio per il clima” partito lo scorso giugno dal Capo Nord e diretto a Parigi, dove tra poche settimane si svolgerà la Conferenza ONU sul clima (Cop21).

Giunti nella regione del Nord-Reno Vestfalia, per i circa 300 pellegrini in marcia a favore della giustizia climatica, la chiesa evangelica del Land tedesco organizza il prossimo 13 ottobre una tappa di riflessione serale con il tema “Sfida delcambiamento climatico – Cosa fanno le chiese in Europa?” a cui interverranno, fra gli altri, il segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) Olav Fykse Tveit, e il presidente della Chiesa evangelica in Germania (EKD) Heinrich Bedford-Strohm.

Questo, non prima di aver percorso insieme, pellegrini e leader cristiani, 7 km da Leeden a Lengerich: una camminata ecumenica dal motto “Andate!” a cui le chiese evangelica e cattolica della regione hanno invitato tutta la cittadinanza a partecipare.

In Europa e nel mondo di “pellegrinaggi per il clima” se ne contano diversi.

L’idea è partita dalle Filippine ad opera dell'attivista per la giustizia climatica Yeb Saño che attualmente si trova in marcia tra Roma e Parigi.

Le marce, organizzate da realtà ecclesiastiche e dalla società civile per chiedere ai potenti della terra che si incontreranno a Parigi un accordo vincolante a protezione delle popolazioni più vulnerabili del pianeta, confluiranno tutte il 28 novembre nella capitale francese per un grande evento finale.

La scorsa settimana un “People’s Pilgrimage” a carattere interreligioso promosso dalla Focsiv è partito da Roma con la partecipazione della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei) .

Riforma.it