Trinità di Rublev

 

Andrej Rublëv
Icona della Trinità
, 1410 circa

 

Il Signore apparve a lui alle Querce di Mamre, mentre egli sedeva all’ingresso della tenda nell’ora più calda del giorno. Egli alzò gli occhi e vide che tre uomini stavano in piedi presso di lui... (Gen 18,1ss.)


notizie ed iniziative sulla celebrazione dell'anniversario della Riforma


DAL MONDO DELL'ECUMENISMO *

* in collaborazione con Il Regno


DAL CONSIGLIO ECUMENICO DELLE CHIESE


23 aprile 2017

Facendo un passo importante verso il coinvolgimento delle Chiese in ordine al benessere dei bambini, il Consiglio ecumenico delle Chiese (CEC) ha recentemente pubblicato "Impegni delle Chiese per bambini", un aperto invito alle chiese membro del CEC e ai partner a rispondere alle esigenze dei bambini come parte integrante dell'impegno ecumenico al pellegrinaggio di giustizia   e di pace.

 

19 aprile 2017

Il Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) si è unito al Consiglio nazionale delle chiese in Corea del Sud (NEEK) nell’esprimere profonda preoccupazione per il riposizionamento della portaerei a propulsione nucleare USS Carl Vinson della marina militare degli Stati Uniti nei mari che circondano la penisola coreana.

 18 aprile 2017

 

“Ancora una volta quest’infernale spirale di violenza rende evidente la necessità di passi concreti verso la pace in Siria. Facciamo appello a tutti i governi e a tutti i gruppi armati coinvolti affinché si ponga immediatamente fine a qualsiasi uso della forza, affinché ci si impegni a sostenere la pace attraverso un processo politico, per il futuro del paese e per il bene di tutti i suoi abitanti”. Con queste parole il segretario generale del Consiglio ecumenico delle Chiese (CEC), Olav Fykse Tveit, ha condannato l’attentato che il 15 aprile scorso ha tolto la vita a più di cento persone, tra cui 68 bambini: un attacco terribile, perché sferrato a un convoglio di pullman, che nel rispetto del “cessate il fuoco” stabilito tra le fazioni in guerra, stava cercando di sfollare la popolazione civile da Foua e Kfarya, due località a maggioranza sciita nei pressi di Aleppo.

 

06 aprile 2017

Sulla scia delle nuove notizie relative a un terribile attacco con le armi chimiche nella Idlib Governance  della Siria, Olav Fykse Tveit, segretario generale del Consiglio ecumenico delle Chiese (CEC), ha invitato a un cambiamento culturale nella regione e ha espresso profondo cordoglio alle famiglie delle vittime.

05 aprile 2017

Il Consiglio ecumenico delle Chiese (CEC) ha condannato come “crudeli e spregevoli” le azioni dei responsabili dell'esplosione letali sul metro a San Pietroburgo, che ha ucciso 14 persone e ferite di almeno 49, chiedendo preghiere per le vittime e i loro cari.

02 aprile 2017

Il 15 marzo, nel corso della 61a sessione annuale della Commissione delle Nazioni Unite sulla Condizione delle Donne (CSW), Donne ecumeniche (EW) hanno organizzato un evento di testimonianza pubblica nella Cappella Tillman presso il Church Center delle Nazioni Unite (CCUN) per mobilitare le comunità di fede e la società civile affinché lavorino insieme per porre fine alla violenza di genere.

 


31 marzo 2017

Il rapporto pubblicato dalla Commissione verità e riconciliazione del Canada nel giugno 2015 sul maltrattamento dei bambini aborigeni nelle scuole residenziali gestite dalle chiese comprendeva un invito ai non-aborigeni canadesi a informarsi circa l'impatto dei coloni europei e dei loro discendenti sui popoli indigeni del paese.  Le persone di Chiesa hanno preso sul serio quell’ invito. Una simulazione storica chiamata  Blanket Exercise sta dimostrando di essere una delle più popolari e più efficaci esperienze di apprendimento. La rete ecumenica di advocacy canadese, KAIROS, ha sviluppato l'esercizio 20 anni fa. Ed Bianchi, coordinatore del programma KAIROS, riferisce che, dopo che la Commissione ha pubblicato i suoi inviti all'azione, la domanda di laboratori di Blanket Exercise è quasi triplicata.

 

23 marzo 2017

A nome delle chiese membro presenti in tutto il mondo il segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC), Olav Fykse Tveit, con un comunicato stampa diramato oggi ha espresso la sua vicinanza ai famigliari delle vittime, condannando con forza l’attacco terroristico occorso ieri pomeriggio a Londra e che ha causato la morte di 5 persone, ferendone una quarantina. “Qualsiasi possa essere stata la motivazione del gesto, siamo in solidarietà con voi in queste difficili e laceranti circostanze”, ha scritto Tveit, che alle chiese membro del CEC in Gran Bretagna e nel mondo intero ha chiesto di rimanere saldi nella fede in Dio, ma anche di essere fiduciosi nel suo amore, che abbraccia tutti, nonché nel Regno di Dio, che “ci dà la speranza di una società giusta ed inclusiva, una società della compassione e della riconciliazione, oggi più necessaria che mai”.

   22 marzo 2017

   Questa riflessione è stata fatta da Agnes Abuom, presidente del comitato centrale  del Consiglio ecumenico delle Chiese (CEC). Si tratta della seconda settimana di riflessione della campagna 2017 delle  sette settimane per l’acqua organizzata dalla La Rete ecumenica dell’acqua (EWN) del CEC.

   Abuom, alla vigilia della Giornata internazionale delle donne 2017 esplora i legami fra la povertà, la scarsezza di acqua e l'impatto di questa carenza sulle donne. Una riflessione che acquista oggi una rilevanza particolare poiché il Kenya è attualmente colpito da una grande siccità, che aggrava la situazione delle donne. Infatti sono loro che normalmente devono provvedere l’acqua alle proprie famiglie.

Mentre celebriamo la Giornata internazionale delle donne il mondo è in crisi. Milioni di africani sono colpiti da gravi siccità e carestie, specialmente nel Corno d’Africa. Per le donne e i bambini, in particolare, ogni momento di questa crisi è reale e graffiante. La penuria d’acqua ha effetti drammatici sulla salute e la vita degli uomini, delle donne e dei bambini. In tale contesto, è la legge del più forte che si impone! Le persone colpite non possono mantenersi in buona salute e sono nell’impossibilità di coltivare le loro terre. Il bestiame, che rappresenta la principale fonte di sussistenza, muore a migliaia. I bambini non possono continuare a frequentare la scuola e gli adulti devono abbandonare il loro lavoro.

   

   19 marzo, 2017

   Nell’ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra il 15 marzo, il segretario generale  del CEC Olav Fykse Tveit ha partecipato a una tavola rotonda sul tema: «Islam  e cristianesimo, la grande convergenza: lavorare uniti per uguali diritti di cittadinanza». Tveit ha sottolineato che, insieme, cristiani e musulmani rappresentano quasi la metà della popolazione mondiale. «Noi qui non stiamo parlando solo di noi stesi. Stiamo parlando di umanità in molti modi».  La tavola rotonda si è svolta come evento collaterale della 34ᵃ  sessione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.