SEGRETARIATO
                 ATTIVITA'
           ECUMENICHE

saenazionale@gmail.com

                        
ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICI PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO                  

 

 

 


Italia – Sinodo valdese

Il Sinodo che annualmente raccoglie i rappresentanti delle Chiese valdesi e metodiste in Italia a Torre Pellice si svolge dal 20 al 25 agosto e pone a tema principale, nella ricorrenza dei 500 anni dell’affissione delle tesi di Lutero, quello della Riforma e del futuro delle Chiese che a essa s’ispirano. Vengono presentati e discussi diversi documenti su temi attuali: quello su eutanasia e suicidio assistito in prospettiva protestante, elaborato dalla Commissione bioetica delle Chiese battiste, metodiste e valdesi, che è stato inviato alla discussione delle Chiese locali; quello sui fenomeni migratori, elaborato dalla Commissione sinodale sulla diaconia; delle Linee guida per la tutela dei minori e la prevenzione dell’abuso; un documento sull’ecumenismo inter- e intraconfessionale, che cerca di rendere giustizia al clima nuovo che si è creato con il pontificato di Francesco. Viene inoltre approvato definitivamente il documento Famiglie, matrimonio, coppie, genitorialità, che introduce la benedizione liturgica per le coppie omosessuali civilmente unite che ne facciano richiesta, a condizione che almeno uno dei partner sia membro di Chiesa. Tra gli adempimenti amministrativi viene approvato il rendiconto dell’8 per mille sui fondi erogati nel 2017, relativi alle oltre 500.000 firme sui redditi 2014, e che insieme alla quota non espressa hanno dato luogo a 34 milioni di euro erogati dallo stato italiano. Viene infine confermato moderatore della Tavola valdese il pastore Eugenio Bernardini per il sesto anno consecutivo.

CEC – Papa Francesco

Il 24 agosto papa Francesco riceve in udienza il moderatore del Comitato centrale del CEC, Agnes Abuom, e il segretario generale Olav Fykse Tveit, e si confrontano su come l’unità cristiana sia vitale nell’apportare un vero senso di giustizia ai problemi che il mondo ha di fronte. L’incontro si è inoltre concentrato su come intensificare le relazioni all’interno dell’unico movimento ecumenico. Tveit dichiara: «Viviamo un momento in cui lo scopo e gli obiettivi del movimento ecumenico sono diventati rilevanti. Sulla base di questo c’è bisogno di una nuova ricerca di unità (…) Attraverso le molteplici dimensioni delle sue attività, il CEC contribuisce all’unità della Chiesa e, a sua volta, l’unità che il CEC è in grado d’esprimere contribuisce all’unità del genere umano». E ancora: «C’è la volontà negli aderenti al CEC e non solo, e nella Chiesa cattolica romana, di perseguire una testimonianza unita e un servizio comune per coloro che hanno bisogno di noi, di unire le nostre agende e risorse per coloro che hanno più bisogno della nostra attenzione». «Abbiamo una visione comune del ruolo del movimento ecumenico e dei bisogni della Chiesa in un mondo sempre più diviso e fragile».

Ebraismo – Papa Francesco

Il 31 agosto papa Francesco riceve in udienza i rappresentanti della Conferenza dei rabbini europei, del Consiglio rabbinico d’America e della Commissione del Gran rabbinato d’Israele, che gli consegnano il documento Tra Gerusalemme e Roma. Riflessioni sui 50 anni della Nostra aetate.

Daniela Sala